Backdoor

Backdoor

Una backdoor (tradotto in italiano “porta di servizio”) è un modo, spesso segreto, per superare le normali autenticazioni in un sistema informatico. Tali minacce sono spesso scritte in differenti linguaggi di programmazione e la cui principale finalità è quella di scavalcare le protezioni previste da un sistema, con lo scopo di effettuare l’accesso in remoto a un computer. In questa maniera una backdoor, per via di un sistema di crittografia, ottiene un’autenticazione che consente il parziale o il completo controllo del computer del malcapitato utente. Una minaccia del genere può nascondersi all’interno di un programma di sistema o di un software. Dispositivi e apparati di rete minacciati di nascosto da maligne backdoor, con il rischio di intrusione di qualche cyber criminale. In informatica, quindi, una backdoor è una porta per fare breccia in un sistema, consentendo il controllo da remoto. Alcune backdoor svolgono anche utili funzionalità, ma purtroppo sono note maggiormente per le app criminali, cioè create dagli hacker per un accesso illecito al sistema delle vittime. Le backdoor sono versatili, non sono visibili ai software di sicurezza e usano le porte aperte da altri programmi. Il rischio numero uno che si corre quando si incappa in una backdoor è la violazione della privacy, in quanto con tale minaccia i criminali informatici hanno la possibilità di spiare le attività della vittima sul computer e registrare i dati personali.

Info sull'autore

Andrea Masella author